Certo quando uno non ha un lavoro se lo deve inventare….

Forse anche oggi con le foto numeriche, con i selfie, oggi che nessuno a più sviluppare le proprie foto, un fotografo come il  Signor Edouard Buguet non passerebbe inosservato. Nel 1874 apre un negozio nel 9° distretto di Parigi e propone i propri servizi fotografici, niente matrimoni, battesimi, compleanni …lui decide che farà le fotografie solo a fantasmi. Non ci crederete ma avrà un certo riscontro.
Quasi come un  personaggio uscito da un romanzo di Edgar Poe, a 34 anni si circonda di una clientela elegante e le sue foto non le scatta in castelli isolati, ma nel centro di Parigi.

Propone foto con i cari defunti, da bravo appassionato di sedute spiritiche (molto in voga a  Parigi in quel periodo), sa come far rivenire i morti per un’ultima foto e per soli 20 franchi dell’epoca. Si tratta ovviamente di una truffa, il nostro “fotografo” fa un fotomontaggio, il fantasma appare “sfumato”, quindi difficile vedere le sembianze del personaggio…ma la gente vede quello che vuol vedere. Un complice si “travestiva” da fantasma.

Fu arrestato e il mistero risolto rapidamente. Condannato ad un anno di prigione.
Un altro mestiere insolito, ma reale e che esiste ancora, anche se in via di estinzione é il “cruciverbista”. Ne esistono pochi, si tratta di persone che fanno le parole crociate….cioé le inventano, le “creano” e poi noi nel tempo libero le facciamo. Si tratta di un lavoro complesso e difficile. Bisogna avere un’ottima cultura generale, purtroppo é pagato poco vista la concorrenza con i computer che sono in grado di produrre cruciverba a pochissimo costo.