Cari amici del Blog, voglio ringraziare tutti voi perché siete diventati tantissimi.

Abbiamo iniziato davvero in punta di piedi, quasi un anno fa, e ora siamo ai passi di danza. E’ un balletto di idee che si muove nello spazio del web.

Isegretidimatilde.com era nato dall’idea visionaria che ci si potesse avvicinare alla creatività. E magari giocarci come, se questa inventiva, fosse plastilina nelle mani di un bambino. E alla fine ci siamo riusciti. Da sempre attaccata alla mia girandola di pensieri, non avrei mai immaginato un cielo con 19 aquiloni. A tenere il filo della narrazione a parole, attraverso le immagini e il sonoro ci sono i protagonisti di questo Blog. A volte ci assale la paura di non farcela, ma ci basta ricordare che un aquilone si leva quando ha il vento contro e non a favore. E i nostri aquiloni vanno oltre le nuvole in quel cielo che accarezza terre e culture lontane.

E così ci troviamo in Iran, in Bangladesh, nelle Filippine e negli Usa, ma poi ci viene voglia di tornare in Europa, per prendere fiato ai piedi della Torre Eiffel o lungo le sponde del Tamigi. In questo giro del mondo non sono mai sola. Mi accompagnano Angela, Atineh, Claire, Donatella, Emanuela, Len, Lilli, Noemi, Penelope, la nostra brava psicologa, la dott.ssa Stefania De Blasio. Simone e Andrea con il drone alato che guarda dall’alto i territori della nostra bella Italia. Marco e Stefano e l’occhio della telecamera che cattura le voci e i colori di ogni latitudine e i loro incontri sono, davvero, “Prescelti”. Poi c’è Orazio Coclite, che è il mio maestro generoso in fm, Renato e la sua estetica veneta, il nostro ortopedico, il dott Alessandro Caprio e il nostro prezioso web-master Giuseppe che, con pazienza, consegna alla storia del web tanta creatività.

Allora oggi voglio condividere con voi un piccolo e grande risultato: l’intervista per Radio-Radio By Night che racconta il Blog isegretidimatilde.com e il romanzo “L’ultima Erede del Castello di Harcourt”, che è stato l’innesco di questa bellissima avventura condivisa.

Una dedica speciale è per il mio Khalu, il cane nero. Se chiudo gli occhi sento ancora il suo respiro che è anche il mio. E allora mi sento al sicuro. Se dovessi raccontarvi le bizzarre coincidenze della nascita di questo Blog, rimarreste sorpresi. E allora mi ripeto che dietro quei 19 aquiloni, corre felice il mio Khalu. E oggi lo fa insieme alla sua amica Dorothy.

Voglio ringraziare, quindi, le creature, i bardi, i druidi del Blog che sono il cuore di questa avventura che nasce da un castello vichingo dell’Alta Normandia. Questa fortezza nel braccio della foresta di conifere esiste veramente: il Castello di Harcourt, dove per la prima volta è stato naturale trovare Matilde. Lei era là ad aspettarmi. Come se, fin dall’inizio, avessi sempre saputo che lei era anche un po’ me.

Concludo e ringrazio, soprattutto, voi che ci seguite. Siete la nostra forza, la nostra energia. Vi invito, allora, a danzare con noi. A non smettere mai. Lasciate che le vostre emozioni siano libere e vere come i nostri 19 aquiloni, che da circa un anno si toccano e si sfiorano. Da qualunque angolo di mondo si osservi, quel cielo non è mai mio o tuo, ma semplicemente nostro. E’ questo il senso del nostro viaggio. L’immagine che ci piace è il cerchio dove ci stiamo tutti, ma proprio tutti. Il nostro girotondo creativo.
Grazie a tutti!