Oggi è tempo di ritrovarci nel nostro In-Chiostro.

In-Chiostro come quella miscela acquosa e fluida che serve per scrivere.

Una soluzione liquida o pastosa tanto cara alla scrittura che non è mai la stessa ma ha i colori e le emozioni di chi scrive. Il Blog nasce dal bisogno di raccontare. E’ un bisogno primario. Immaginate un bambino tra le braccia di sua madre che, si abbandona al sonno, attraverso le parole delle storie della buonanotte. La narrazione è un gioco di lettere e suoni che mescolati e rimescolati rappresentano la vita. Con le parole ci cresciamo e invecchiamo.

Il Blog nasce da un libro di Matilde dedicato al suo cane nero, Khalù. In punta di piedi, con un passo incerto e lento all’inizio ho fantasticato intorno a un castello normanno nel cuore della foresta delle conifere. Il verde è il mio colore preferito. Il verde è la tonalità dominante del Blog. Il verde è il colore della perseveranza.

Il colore dell’io. La mia idea è diventata anche delle altre e la fortificazione vichinga ha accolto bellissime creature. Io le chiamo le creature del bosco. Oggi voglio ringraziarle tutte per avermi aiutato a costruire un bellissimo cerchio. Siamo tutte uguali e tutte preziose.

Ringrazio Lilli della rubrica “Scrigno dei Legami” per i suoi racconti di amicizia ed umanità. La nostra Lilli così generosa e appassionata. Grazie perché ci ricordi che il bicchiere deve essere sempre mezzo pieno. Solo così si può amare la vita.

Il mio grazie va a Emanuela della rubrica “Filo di Arianna”, capace di tessere una trama di belle storie. I suoi incontri fanno bene al cuore. Ci regalano sempre nuove emozioni e ci aprono al mondo. Nella sua rubrica le storie con i suoi grandi protagonisti.

Non posso dimenticare la nostra psicologa e psicoterapeuta, la dottoressa Stefania De Blasio per la sua preziosa rubrica “Il Vaso di Pandora”.

Imperdibili le recensioni di Noemi nella rubrica “Noemi Omen” con i suoi suggerimenti e proposte di letture forti e gotiche. Grazie! Ricordo ancora quando ci siamo incontrate la prima volta in un bar del centro di Roma. Sei stata un bella scoperta umana e letteraria.

Veniamo alle nostre corrispondenti: Len da Manila con la rubrica “Profumi di Oriente”. Le Filippine sono così vicine e familiari grazie ai suoi articoli. Un grazie profondo a Len per avermi incoraggiato, per prima e sin dall’inizio in questa avventura del Blog e grazie per tutto quello che hai fatto per me e per Khalù.

Lui è il cane nero. Lui è la mia stella. Tu sei la positività. Tu sei come una sorella del cuore. Sisters forever.

Se guardo lontano fino all’antica Persia sento la voce di Atineh, la mia bellissima amica Atineh nella sua rubrica “Vento di Persia”. L’Iran, terra meravigliosa e sconosciuta. Grazie con tutto il mio cuore. Grazie per i tuoi preziosi articoli e i tuoi video che hanno la tua poesia, la tua dolcezza, la tua forza e il tuo coraggio.

Tehran è il posto dove trovo il tuo affetto. Tehran parla attraverso la tua voce Atineh.
Altra latitudine, ecco New York, la forza e il canto di Angela. La sua scrittura visiva che mi commuove sempre. Con lei c’è Dorothy che ora è la compagna di giochi di Khalù. Sapevate che gli angeli prendono le sembianze dei cani? Io adesso lo so. Baci e gratitudine per te Angie che ci insegni a credere nella speranza e a sfidare la pioggia e il freddo in sella alla tua bicicletta. “The Big Apple” non è mai stata così bella e intensa da quando ci vivi tu.

Torniamo in Europa. Penelope è incredibile. Lei è sempre in movimento con le sue “Visite guidate a Parigi”, in giro per la Francia “charmante e misteriosa” svelata, solo, per il Blog nella rubrica “La Tela di Penelope”. Merci e merci. E Bisous e Champagne. Continua a tenerci compagnia con i tuoi inediti e preziosi reportages d’Oltralpe.

Ringrazio anche la nuova arrivata: Donatella Cesca scrive da Dhaka in Bangladesh. Paese complesso ma pieno di colori e profumi. Noi tutte vogliamo saperne di più. Grazie anche a te Donatella. A Natale sei stata un regalo importante per il Blog. Grazie ancora.

Ma alla fine quante siamo? Dieci meravigliose creature che credono nella forza delle idee che continuano a crescere. Non vogliamo fermarci.

Non posso chiudere la lunga lista dei ringraziamenti senza menzionare il “Prescelto”, realizzato da Marco Clementi. Marco fa parlare un Mago Merlino, ogni volta, da un Paese diverso, di lingua e colore differenti ma che ha lo stesso sorriso sul volto.

In una parola accoglienza e integrazione. Grazie con l’occhiolino a Marco, generoso e grande giornalista. Grazie a te per sempre.

Ringrazio anche con tutto il cuore Giuseppe D’Imperio per aver riprodotto il Castello d’Harcourt in rete. A lui si deve la grafica e l’impostazione del Blog isegretidimatilde.

Lui è il nostro prezioso web- master. Lo ringrazio per la pazienza e la disponibilità. Vi svelo un segreto che lo riguarda. Quando l’ho incontrato la prima volta mi hanno colpito i suoi occhi buoni.

I suoi occhi sorridono sempre. Siamo amici e compagni di avventura in questo Blog. Ringrazio tutti, davvero tutti voi che ci seguite e cliccate e siete i nostri visitatori. Restate sempre con noi.

E’ tempo di fare gli auguri di Buon Anno agli amici de isegretidimatilde. Buon 2018. Siamo tutti insieme nel “Chiostro” del nostro Castello per condividere.

La parola che mi piace è condivisione ed emotività. Solo in questo modo il nostro orizzonte avrà uno scenario di luci e colori intensi che sono solo di chi non ha paura di piangere, di chi non si vergogna a chiedere aiuto, di chi ha voglia di abbracciare e sentirsi abbracciato.

Insomma di sentirsi al sicuro e protetto in un cerchio che è la perfezione.

Vi voglio bene. Un bacio al mio Khalù che ora corre con Dorothy.

Matilde