Una delle immagini più riprodotte su Parigi. La trovate dappertutto…negozi di souvenirs, bancarelle sul lungosenna, libri, fumetti….ma é un fotomontaggio? No, purtroppo é una foto vera, di quello che é stato l’incidente ferroviario più spettacolare nella storia della ferrovia francese.

Siamo il 22 ottobre 1895, é il treno in provenienza da Granville (Normandia) e a destinazione di Parigi Montparnasse con un arrivo previsto alla 15h55. Il treno, che trasporta 131 passeggeri, é in ritardo, il macchinista aumenta la velocità e quando arriva in stazione il treno avanza ancora a 40/60 km/h. Nel rapporto redatto dopo l’incidente c’é scritto che il conducente stava compilando dei fogli e distratto ha azionato il freno troppo tardi.. in ogni caso il treno continua la sua corsa, entra nella hall della stazione di Montparnasse per una trentina di metri poi passa attraverso il muro (spesso) e si ferma qualche metro più in basso, per strada! Sono le 16h.

Fuori c’era un fioraio o un ‘edicola (le fonti divergono) e il proprietario, si assenta, chiedendo alla moglie di sostituirlo proprio poco prima, e la donna sarà l’unica vittima dell’incidente. Muore sul colpo non schiacciata dal treno, ma a causa di un pezzo di muro che le cade sulla testa. Tra i passeggeri si contano solo 5 feriti.

Il treno resta così, a penzoloni, per almeno 4 giorni attirando una folla di curiosi e tanti fotografi che immortalano la scena.

La compagnia dei treni dà un indennizzo al marito della vittima e dichiara prendere a loro carico il costo degli studi per i due figli rimasti orfani.
Il conducente riprenderà le sue funzioni dopo esser stato condannato a pagare una multa di 50 franchi dell’epoca.

Ecco cosa racchiude questa famosissima fotografia di Léopold Mercier.