Una fabbrica di biscotti francese, la mitica LU, i cui biscottini al burro sono famosissimi ha deciso di fare qualcosa di veramente originale . A Nantes (dove sono situati gli stabilimenti) hanno distribuito 10 000 pacchi di biscottini con una grande novità :  su ogni biscotto in questione c’é scritto GRAZIE TANTE.

I biscotti esistono dal 1886 e hanno sempre portato  la scritta « Petit beurre-Nantes », ma a grandi avvenimenti, grandi cambiamenti. Sono stati regalati al personale degli ospedali, alla Croce Rossa, agli agricoltori e alle cooperative e negozi che hanno garantito la loro presenza durante il confinamento.

Alla base si trattava di una ditta a conduzione familiare fondata nel 1847 che offriva ai propri operai condizioni per l’epoca molto vantaggiose. Turni di lavoro meno massacranti e soprattutto un supplemento all’ora per chi lavorava a contatto diretto con i forni. Proponeva un’assistenza medica e tante altre cose. La foto di gruppo che vedete fu scattata nel 1907 con tutto il personale in occasione dei 50 anni della ditta, ogni membro dello staff si é visto offrire una settimana di stipendio. Certo ricordi di un passato ormai evoluto visto che oggi la ditta é stata inglobata da una multinazionale americana. Dà ancora lavoro a molti francesi con ben 9 fabbriche a suo attivo e circa 3000 persone che vi lavorano. Il successo é dovuto al nome Petit beurre, semplice da ricordare, oramai « impresso » nella mente dei francesi, un prodotto popolare e con una forte identità.  A prova di ciò’ basti notare che nella lingua francese si usa il nome petit-beurre per indicare tutti i biscotti secchi di questo tipo e persino gli inglesi conoscono i French Petit Beurre.

Il GRAZIE arriva quindi da un grande nome francese che evoca tanti « ricordi » alla popolazione dell’ esagono e soprattutto alla città di Nantes. Si può’ ringraziare in mille modi, anche con i biscotti. Why not?