Dal 3 giugno semaforo verde per gli spostamenti tra regioni. Dopo oltre tre mesi gli italiani hanno detto addio all’autocertificazione. Sono stati oltre 4600 i treni programmati e nelle stazioni dell’Alta Velocità misurazione obbligatoria della temperatura per tutti i passeggeri dei treni a lunga percorrenza. Chi ha più di 37,5 non sale in vettura. A bordo una serie di norme igieniche e comportamentali da rispettare per evitare eventuali contagi. Pulizia regolare sul treno e in modo particolare su sedili e tavolini, ma anche su maniglie e pulsanti di aperture porte. E la distanza sociale sempre e ovunque. Rimangono chiuse le biglietterie in stazione mentre quelle automatiche vengono sottoposte a un continuo programma di sanificazione.

Vi racconto il mio viaggio, Roma-Milano, su Italo.