Joe Biden torna alla Casa Bianca come presidente. In passato era stato per otto anni il braccio destro di Obama. Oggi da Wilmington, Delaware, fa il suo discorso della vittoria e lancia un appello all’unità nazionale.
Al suo fianco per la prima volta c’è una vicepresidente, Kamala Harris, figlia del sogno americano, con origini afro e Tamil. “Sono la prima donna vicepresidente ma non sarò l’ultima. Questo è un paese delle opportunità”, si rivolge così ai suoi sostenitori.Mentre Trump continua a parlare di brogli elettorali e non riconosce la vittoria dell’avversario, Biden, dal suo quartiere generale, parla agli Americani, tutti, invitandoli a superare le divisioni di questi anni e a guardare al futuro, democratici e repubblicani, con fiducia e rispetto.

C’è molto lavoro da fare e il primo pensiero va alla gestione dell’emergenza Covid. Dopo settimane di montagne russe, con il pronostico favorevole dei sondaggi, la paura di non farcela, il recupero, poi, la conquista dei 270 Grandi Elettori, che fanno di Biden il 46esimo presidente degli Stati Uniti. Il suo mandato inizia il 20 gennaio con il giuramento davanti al Congresso americano, in genere alla presenza degli ex-presidenti. Ma Trump ci sarà?
In questi ultimi 25 giorni la nostra inviata, Angela Vitaliano, ha raccontato e vissuto, per noi, l’America al voto. Ecco il suo nuovo resoconto, appassionato e commosso. E’ un’alba nuova per l’America!