La città del broccato e dei versi di Du Fu, il poeta più influente della Cina

Continua la mia scoperta di Chengdu, capoluogo della provincia cinese di Sichuan. La sua storia è legata al commercio e all’artigianato. E’ proprio Chengdu il punto strategico dell’antica Via della seta meridionale. Qui viene stampata ( una piccola curiosità) la prima moneta in forma cartacea. Meglio nota come “Paese Celeste”, Chengdu è una città millenaria costruita dal primo imperatore Qin Shi Huang e dove ha inizio il commercio dei tessuti di broccato.

Ciò che li rende unici sono i colori sgargianti e la delicatezza con la quale vengono realizzati. Nel filmato vedrete i famosi telai a torre conservati al Chengdu Shu Brocade and Embroidery Museum ed alcuni esempi di tessuti di seta dai raffinati disegni delle varie dinastie. Chengdu conserva il suo fascino antico con l’artigianato locale, i negozi dalle tettoie in legno e i suoi alberi di ibisco, all’ombra dei quali, il poeta Du Fu ha scritto gran parte delle sue opere.

Stiamo parlando di uno dei più grandi poeti cinesi. Le sue poesie riflettono la società nell’epoca della dinastia Tang (la più potente della Cina)che conosce ben presto il caos. Il più grande contributo di Du Fu consiste nell’aver trattato argomenti d’importanza sociale nei suoi versi. Viene considerato il più grande poeta realista e politico nella storia della letteratura cinese.