Questa non è una recensione. Più un consiglio, oserei dire.

Venendo al sodo: si chiamava Igino Giordani e tra le tante cose fatte, dette e compiute, anche un diario. “Diario di fuoco”, è il titolo.

Non volendo convincervi a leggerlo, ma semplicemente condividendo il bello di quelle sue pagine, vi lascio con una frase di lui medesimo stesso. “La libertà di pensiero(…) vale se rispetta la libertà di pensiero degli altri: essa perciò non deve offendere il pensiero altrui (…) questo non è un limite, è una difesa della libertà stessa”.

Alla prossima.