Voglia di scoprire una Parigi insolita?

Certo possiamo visitare i cimiteri monumentali, le dimore dismesse del 1800, sempre elegantissime, musei insoliti e tantissimi angolini non frequentati dai turisti. Questa settimana voglio presentarvi un bunker della seconda guerra mondiale, in piena Parigi, a più di 20 metri sotto terra e perfettamente conservato.

E’ stato il posto di comando del colonnello Henri Rol-Tunguy, centro nevralgico dal quale si é preparata la liberazione di Parigi avvenuta nella settimana dal 20 al 28 agosto 1944. Da qui partiranno le direttive che porteranno all’insurrezione parigina.

Un tuffo nel passato, si torna indietro nel tempo e si cerca di capire come si poteva vivere e cospirare sottoterra, di nascosto…..varie stanze una dopo l’altra, anche una centralina telefonica, latrine, uffici, un piccolo mondo che si batteva per facilitare al massimo il compito delle forze alleate quando arrivarono a Parigi.

Il rifugio servì anche da riparo durante i bombardamenti, una parte di esso é stato usato come squat fino a pochi anni fa e conserva ancora tutti i graffiti

Tra gli oggetti esposti abbiamo delle vere porte dell’epoca, varie locandine di propaganda nazista, documenti vari e fotografie che ci illustrano la vista « quotidiana » di chi cospirava per la nostra liberazione

Luogo affascinante e carico di storia, sconsigliato a chi soffre di claustrofobia, ovviamente!

www.visiteguidateparigi.it