Il 13 agosto é stata la giornata dedicata a chi scrive con la mano sinistra: 950 milioni di persone nel mondo di cui 74 milioni in Europa. In Francia solo il 12% della popolazione lo é, ma nei secoli passati sono stati vittime di forti pregiudizi. Il lato sinistro nella religione cristiana era associato al male. Anche nell’ Islam cio’ che é associato alla sinistra é impuro. Certo i tempi sono cambiati, ma resta a volte un argomento di imbarazzo. Senza parlare dei luoghi comuni.

Si é mancini di padre in figlio? Gli esperti dicono che c’é una certa predisposizione, ma conta molto il contesto in cui si vive. In genere si spinge la persona a usare la mano destra. In questo caso si parla di mancini “contrariati”. Spesso diventano ambidestri sviluppando questa capacità di usare entrambi le mani. Come ad esempio il grande Leonardo da Vinci che arrivo’ ad inventare la scrittura speculare. Nello sport si dice (ed é appurato) che i mancini ottengono migliori risultati nel tennis e nella scherma.

Poi abbiamo grandi esempi nella storia di ieri e di oggi di personaggi mancini che hanno lasciato un’orma importantissima. Giulio Cesare, Einstein, Van Gogh, Charlie Chaplin, Napoleone, Cary Grant, Angelina Jolie, Julia Roberts, Bill Gates, Barack Obama…… hanno saputo andare oltre cio’ che per secoli é stato considerato un handicap. Dettaglio aneddotico, esistono più uomini mancini che donne “mancine”……..anche gli animali possono essere mancini ….a quanto pare la metà dei gatti lo sono!

“E lo sapeva bene Paganini, che il diavolo é mancino, é subdolo e suona il violino” Franco Battiato