Nel 1943 lo scrittore francese Marcel Aymé pubblica una raccolta di brani con questo titolo. La storia che dà il nome al libro é un po’ surreale, ma é rimasta nella memoria collettiva francese.

Dutilleuil, modesto e banale impiegato ha il potere di poter attraversare i muri, ne parla al proprio medico che gli procura un antidoto per mettere fine a queste assurde passeggiate. Il protagonista preferisce continuare, diventa tirannico con il suo superiore, ruba indisturbato e può andare quando vuole a trovare la sua amante. Tutta la storia é ambientata a Montmartre, proprio dove viveva lo scrittore. Alla fine sarà l’amante a far bere di nascosto l’antidoto a Dutilleuil che rimane così incastrato nel muro proprio sotto casa di Marcel.

Anni dopo, nel 1989 un famoso regista, pittore, attore e scultore francese, Jean Marais (interpretava il famoso Fantomas al cinema negli anni ’60), decide di fare una scultura dedicata alla storia in questione. La scultura si trova a Montmartre ed é diventata una delle attrattive per i turisti….un uomo che sbuca dal muro….originale e sorprendente! Anche il nome della piazza é cambiato, ora si chiama Piazza Marcel Aymé. Doppio omaggio a questo scrittore francese morto nel 1967 e seppellito proprio a due passi da dove abitava.